banner 11

Suez: il regalo dell'Egitto al mondo

Alla Radio del Sole 24 ore intervista a M.Taviani (CNR-Ismar) sull'impatto dell'allargamento del Canale di Suez. . Il podcast della trasmissione "Nessun Luogo è Lontano" del 5 agosto 2015

Tuesday 11 August 2015

Suez: il regalo dell'Egitto al mondo

Il 6 agosto si inaugura il nuovo canale di Suez, un allargamento che permetterà il passaggio di più navi e merci, e un grande volano per l'immagine del presidente Al Sisi. Ne parliamo con Ugo Tramballi, inviato del Sole 24 Ore, Marco Taviani, ISMAR-CNR, Giusepe Acconcia, giornalista, Massimo De Andreis, direttore generale SRM.

Vai al PODCAST della trasmissione

Ascolta la prima parte messa a disposizione dall'Ufficio Stampa del CNR

Ascolta la seconda parte messa a disposizione dall'Ufficio Stampa del CNR

 

Taviani, Cnr: "L'apertura del Canale di Suez sarà un disastro annunciato"
L'apertura del Canale di Suez dal punto di vista ecologico è un disastro annunciato: stiamo mettendo in comunicazione due mari che non "si parlano" da anni, e l'apertura porterà specie alloctone che si metteranno in competizione con la fauna del Mare Nostrum. E' difficile stabilire se ci sia una ripercussione economica diretta, nel caso delle meduse giganti che si trovarono lungo le coste di Israele il problema è stato doppio: un decremento degli stock di pesci, che venivano catturati da questi animali, e un problema alle prese a mare perchè le meduse le bloccavano". E' l'allarme lanciato ai microfoni di Giampaolo Musumeci, durante la trasmissione "Nessun Luogo è Lontano" da Marco Taviani, ricercatore della sezione Ismar (istituto scienze marittime) del Cnr di Bologna.


Document Actions