Banner 8
 

Parte il Progetto PHAROS4MPAs

Blue Economy e Protezione del Mare: Salvaguardare le Aree Marine Protette Mediterranee per raggiungere il Buono Stato Ambientale.

Wednesday 13 February 2019

Parte il Progetto PHAROS4MPAs

Da un lato, l'attuale trend di "crescita blu" nel Mar Mediterraneo sta accelerando ad un ritmo vicino all'insostenibilità. Dall'altro lato, le Aree Marine Protette (AMP), istituite per proteggere ecosistemi, processi, habitat e specie marine, coprono oggi il 7,14% del bacino del Mediterraneo, laddove l'obiettivo fissato dalla Convenzione sulla diversità biologica CBD è del 10%.

Nonostante l'obiettivo primario delle AMP sia la salvaguardia dell'ambiente, all'interno o ai confini di esse operano numerosi settori economici.
L'attuale strategia Blue Growth dell'UE implica che le AMP debbano affrontare sempre più interazioni e maggiori richieste mirate allo sviluppo economico entro o vicino ai loro limiti, con potenziale incremento di pressioni e impatti sull'ambiente marino. Allo stesso tempo, la direttiva Strategia Marina richiede il raggiungimento del Buono Stato Ambientale dei mari europei entro il 2020.

Il progetto PHAROS4MPAs esplora i modi in cui le AMP mediterranee sono influenzate dalle attività antropiche nella crescente Blue Economy e fornisce una serie di raccomandazioni pratiche per i portatori di interesse locali su come gli impatti ambientali dei settori economici chiave possano essere prevenuti o ridotti. Incoraggiando la collaborazione internazionale tra le reti di aree protette e la cooperazione tra stati, settori economici e altri attori, PHAROS4MPAs mira a migliorare l'efficacia della gestione delle AMP ed a rendere più efficace la conservazione degli ecosistemi marini in tutto il Mediterraneo.

PHAROS4MPAs si concentra sui seguenti settori della Blue Economy:

  • Trasporto Marittimo e porti commerciali
  • Crociere
  • Navi da turismo
  • Diportismo
  • Impianti ad energia eolica off-shore
  • Acquacoltura
  • Pesca ricreativa
  • Subacquea ricreativa
  • Piccola Pesca
L'approccio del progetto, fondato su un confronto equo e paritario tra gli attori - gestori di AMP, autorità competenti per la Pianificazione Spaziale Marittima (MSP), rappresentanti dei settori economici - mira a creare le condizioni per un'economia blu sostenibile e un ambiente marino sano all'interno e vicino alle AMP.
I risultati includono la capitalizzazione di conoscenze basilari comuni, la realizzazione di raccomandazioni e strumenti di policy adeguati e mirati alla loro diffusione nella rete MedPAN, tra le autorità competenti MSP, Commissione europea, Convenzione di Barcellona e nei vari settori economici costieri e marittimi.

immagine 1

 

progetto, della durata di 18 mesi (da febbraio 2018 a luglio 2019), è cofinanziato da Interreg Med, un programma finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.

PHAROS4MPAs IN NUMERI

8 core partners: WWF France, Priority Actions Programme Regional Activity Centre (PAP/RAC), Regional Development Funds for North Aegean Region, Regional Agency of the Administration of Protected Areas in Albania, Institute of the Republic of Slovenia for Nature Conservation, Consiglio Nazionale delle Ricerche (ISMAR and IRBIM), WWF Mediterranean, University of Girona - Institute of Aquatic Ecology at the Faculty of Sciences

9 partner associati: Mediterranean Protected Areas Network (MedPAN), WWF Spain, France Energie Eolienne (FEE), Regional Marine Pollution Emergency Response Centre for Mediterranean Sea (REMPEC), Regional Activity Center for Specially Protected Areas (RAC/SPA), European Boating Industry, WWF Greece, Agence Française pour la Biodiversité -Antenne de façade maritime– Méditerranée, CPMR Intermediterranean Commission

18 mesi: Febbraio 2018 - Luglio 2019

1,2 M€ project budget: 85% co-finanziati da Interreg Mediterranean, European Regional Development Fund, i.e. 1,02M€

pharos4mpas

Project website : https://pharos4mpas.interreg-med.eu/


Azioni sul documento