banner 11
 

Cambiamenti globali, emergenze ambientali e gestione sostenibile degli ambienti acquatici

Nell'ambito del XXI Congresso dell’A.I.O.L. Tavola Rotonda con F. Trincardi, (Direttore CNR-ISMAR); N. Naselli Flores (AIOL) B. De Bernardinis, (Presidente ISPRA) e M. C. Pedicchio, (Presidente OGS). Lignano 25 settembre

Tuesday 24 September 2013

Cambiamenti globali, emergenze ambientali e gestione sostenibile degli ambienti acquatici

Aperto ill 23 settembre il XXI Congresso dell’A.I.O.L. – Associazione Italiana di Oceanologia e Limnologia, che per 4 giorni fa di Lignano Sabbiadoro (UD), la capitale del confronto scientifico nazionale e internazionale sulla salute delle acque marine e delle acque dolci superficiali.

Obiettivo del Congresso è rispondere alla domanda “quale futuro per le acque marine e le acque dolci superficiali?” e divulgare i risultati delle ricerche delle Scienze del Mare e delle Scienze delle Acque Interne affinchè costuiscano uno strumento efficace per una crescita sostenibile della società. Tutelare la salute delle acque infatti è fondamentale per la vita di tutti.
A questo scopo gli scienziati intendono sensibilizzare le Amministrazioni nazionali e locali, perchè i cambiamenti climatici e l’alterazione degli habitat acquatici sono un problema che va affrontato ora con urgenza per preservare il futuro della nostra società.

Il Congresso, che si terrà fino al al 26 settembre al Centro Congressi di Terrazza Mare, porterà a Lignano Sabbiadoro oltre 250 studiosi italiani e stranieri, sarà organizzato da OGS – Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale, ente di ricerca di rilevanza nazionale e internazionale con sedi a Udine e in Provincia di Trieste (Santa Croce di Aurisina e Borgo Grotta Gigante).

Culmine dell’evento, la tavola rotonda di mercoledì 25 settembre ore 16 in cui Luigi Naselli Flores, Presidente A.I.O.L; Bernardo De Bernardinis, Presidente ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale; Fabio Trincardi, Direttore ISMAR – Istituto di Scienze Marine (CNR) e Responsabile del Progetto RITMARE (il principale Progetto di Ricerca nazionale sul mare) e Maria Cristina Pedicchio, Presidente OGS – Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale, dibatteranno su “Cambiamenti globali, emergenze ambientali e gestione sostenibile degli ambienti acquatici: contributo della ricerca oceanografica e limnologica alla mitigazione dei costi sociali ed economici”.


Azioni sul documento