Banner 8

Il CNR-ISMAR per il World Oceans Day.

Le celebrazioni organizzate dall'8 all'11 Giugno 2017 a Venezia, Ferrara, Marina Di Ravenna (Ra), Casalborsetti (Ra), Cesenatico (Fc), La Spezia

Saturday 03 June 2017

Il CNR-ISMAR per il World Oceans Day.

In occasione della celebrazione della Giornata Mondiale dell’Oceano (World Oceans Day: http://www.worldoceansday.org), l’Istituto di Scienze Marine del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR-ISMAR: http://www.ismar.cnr.it) in collaborazione con la rete Ocean Literacy Italia (OLI: http://www.oceanliteracyitalia.it) propone tra l’8 e l’11 giugno 2017 una serie di iniziative in diverse città d’Italia per sensibilizzare i cittadini grandi e piccoli sull’importanza del mare, sulle sue relazioni con la nostra vita quotidiana, sulle mille sfaccettature che lo studio approfondito di questo ambiente ci rivela giorno per giorno.

A Venezia, come a Ferrara, Marina di Ravenna, Cesenatico e La Spezia, le iniziative sono organizzate dal CNR-ISMAR in stretta collaborazione con tanti attori del mondo della ricerca e della divulgazione, ma anche con artisti e operatori del sociale, dell’educazione e della cultura, dello sport e del tempo libero.

Nell’antico Arsenale di Venezia, il CNR-ISMAR apre al pubblico la propria sede dalle 17 alle 20. L’evento è organizzato in collaborazione con il Museo di Storia Naturale di Venezia, l’Università di Padova, il Museo di Zoologia Adriatica Giuseppe Olivi, l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, il Progetto Desire e l’iniziativa Emotion for Change. L’evento si aprirà con alcuni interventi che forniranno una panoramica sui diversi modi in cui si può conoscere il mare, dalla ricerca scientifica alla divulgazione, dal mondo dello sport a quello dell’arte. A seguire la musica di “Emotion for change” porterà il pubblico ad avvicinarsi al tema dei cambiamenti globali anche attraverso le proprie emozioni. Infine, ricercatori e divulgatori scientifici parleranno del mare, in sette punti informativi, raccontando le proprie attività di ricerca ed illustrando le principali caratteristiche di questo straordinario ambiente ed i problemi emergenti che lo minacciano. Il racconto sarà ispirato ai sette principi dell’Ocean Literacy, una rete mondiale, recentemente istituita anche in Italia, che è caratterizzata da una forte componente educativa e che ha lo scopo principale di far comprendere a un pubblico vasto, dai singoli cittadini ai decisori politici, come il mare influenzi la nostra esistenza e come noi influenziamo l'esistenza del mare.

La Sezione di Bologna del CNR-ISMAR e le Delegazioni di della Lega Navale Italiana (LNI) propongono invece una serie di iniziative congiunte in Emilia Romagna.

A Ferrara, presso il Laghetto del Parco Urbano dalle 10 alle 18 ci saranno per tutti i curiosi e gli appassionati laboratori teorico-pratici sull’ABC della vela, in collaborazione con la Federazione Italiana Vela, sui principali nodi marinari con Lega Navale Italiana – Sez. Ferrara, sulle tecniche dell’immersione subacquea con il Gruppo Subacqueo Ferrarese, sull’uso della canoa in acque calme con il CUS Ferrara Canottaggio, sulle qualità dell’acqua e sugli organismi che vivono nel mare con l’Associazione Culturale DIDO’. In serata alle 21, presso il Museo Civico di Storia Naturale avrà luogo un incontro a carattere divulgativo, con mostra di materiale cartografico storico del Delta del Po, per raccontare l'evoluzione di un territorio tra terra e mare curato dal CNR-ISMAR.

A Marina di Ravenna dalle 10 alle 13, l’Associazione Cestha organizza un evento di sensibilizzazione che prevede un’immersione subacquea per documentare un sistema di «nursery» per alcune specie marine a rischio e a seguire la liberazione di alcune giovani seppioline e altri abitanti del mare salvati dalle reti da parte di un gruppo di bambini imbarcati sulle barche a vela della LNI - Sezione di Ravenna. In contemporanea, per chi rimarrà a terra, presso la Sede della LNI di Marina di Ravenna saranno allestiti laboratori per grandi e piccoli alla scoperta di minuscole conchiglie che popolano i nostri mari, dei mari italiani e dei loro cugini lontani e vicini a cura del CNR-ISMAR, e per imparare a realizzare i principali nodi marinari a cura della LNI stessa. Alle 17 le attività si sposteranno a Casalborsetti (RA) con un’escursione guidata lungo la spiaggia per parlare dell’evoluzione delle coste in compagnia di esperti del CNR-ISMAR e del Cestha. A seguire, alle 18,30, un aperitivo scientifico per gustare le cozze selvatiche di Ravenna, una perla della gastronomia a km 0, chiuderà la giornata.

A Cesenatico (FC), la Scuola di Vela e Navigazione Storica, che si terrà dal 9 al 11 giugno presso il Museo della Marineria, sarà quest’anno un’occasione in più per sensibilizzare i corsisti sui temi dell’Ocean Literacy, della salvaguardia dell’oceano e dei nostri mari e per celebrare la Giornata Mondiale dell’Oceano. La scuola si svolge in collaborazione con l’Istituto Italiano di Archeologia ed Etnologia Navale (ISTIAEN) e l’organizzazione della Lega Navale Italiana - Delegazione di Cesenatico, ed ha il patrocinio dell’I.R.I.A.E. - International Research Institute For Archaeology And Ethnology. Gli argomenti della scuola spaziano dalla storia ed evoluzione di barche e vele alle tecniche di navigazione e all’uso di strumenti nautici tradizionali, con interessanti approfondimenti di storia e archeologia navale. Quest’anno si propone per la prima volta una collaborazione con il CNR-ISMAR per inserire nuove tematiche quali l’oceanografia e la geologia dei mari italiani. Le lezioni si terranno al Museo della Marineria di Cesenatico, e le navigazioni saranno svolte impiegando il trabaccolo “Barchèt” e il bragozzo “San Nicolò” del Museo, con l’eventuale supporto di altre barche tradizionali. Sarà quindi un’ulteriore occasione per parlare di mare, di sostenibilità e di sviluppo in tinte blu, sia a terra che in navigazione.

A La Spezia, tra le varie iniziative per celebrare il WOD, l’8 e 9 Giugno si svolgerà il IV Trofeo CSSN-Enti di ricerca, regata a batteria su imbarcazioni monotipo, nel quale si sfideranno gli equipaggi degli Enti scientifici dello spezzino: INGV, ISMAR,-CNR, DLTM, Università degli Studi di Genova -Polo Marconi, CMRE NATO.

In tutte le sedi del WOD2017 dove sarà presente il CNR-ISMAR sarà allestito un “selfie-corner” dove chiunque potrà testimoniare il suo impegno a favore della salvaguardia del mare e condividerlo con il resto del mondo.

 

Contatti:

 

Siti web:

Video di presentazione della rete Ocean Literacy Italia: https://youtu.be/WNU3oTAW9ag

Facebook: https://www.facebook.com/oceanliteracyitalia/

Twitter: #WorldOceansDay, #SelfieForTheSea, #OceanLiteracyItalia


Download

Azioni sul documento