banner 11

Cammini-LTER

 

Visto il successo ottenuto dai “Cammini LTER” nel 2015, l’iniziativa è stata proposta a tutta la Rete LTER-Italia anche per il 2016, come uno dei contributi della Rete alla celebrazione dei 150 anni della formulazione del concetto di Ecologia (Ernst Haeckel, 1866).

Fra giugno e luglio 2016, 4 itinerari di divulgazione scientifica su ecosistemi e biodiversità. Si sono svolti a piedi, in bicicletta e in canoa e hanno collegato fra loro molti siti della Rete LTER-Italia, con l’obiettivo comune di raccontare il cambiamento, a diverse scale di spazio e tempo, e di attivare iniziative di CitizenScience.

Life WatchLter Italia

I cammini “Terramare” si sono conclusi a Venezia presso la sede di ISMAR all’antico Arsenale con due giornate aperte il 28 giugno e il 6 luglio (pdf locandina in fondo all'articolo).

Informazioni più dettagliate sui 4 itinerari sono disponibili sul sitto web di Lter-Italia

vaialsito.png Lter- Italia

facebook.png

twitter.png
https://www.facebook.com/lteritalia.it/?fref=ts @lteritaly; #camminiLTER

Bici staffetta dall'Adriatico al Tirreno

Attraverso sei tappe percorse prevalentemente in bici, “Terramare - Il racconto del cambiamento tra foreste, laghi e mare” attraverserà tre regioni del Nord Italia (Lombardia, Trentino Alto Adige e Veneto), tra fiumi, laghi, foreste, praterie, colline, zone umide per arrivare poi a Venezia, dove Terra e Mare sono in perenne ricerca di armonia.
Il cammino inizierà nel sito LTER di Bosco Fontana il 1 luglio e si concluderà il 6 luglio, snodandosi tra gli ecosistemi lacustri del Nord Italia (lago di Garda e lago di Tovel), attraverso la Valsugana e poi la Laguna di Venezia e il Nord Adriatico. L’arrivo è previsto a Venezia nella sede dell’Istituto di Scienze Marine del Consiglio Nazionale delle Ricerche, nell'antico Arsenale, con un evento finale in cui l’Istituto sarà appositamente aperto al pubblico per parlare di ecologia e biodiversità marine, attraverso il racconto partecipato dei cammini e la condivisione delle proprie attività di ricerca.

Trekking sugli Appennini Cammini - Pavaneggio-Venezia

Partendo dalle foreste di Paneveggio (TN) fino a Venezia, il cammino ripercorre alcune delle più importanti fasi della lavorazione e trasporto del legno utilizzato nei secoli ad esempio per la costruzione di flotte navali, per il commercio nel Mediterraneo o per la realizzazione dei violini di Stradivari. Scarponi ben allacciati, il cammino inizierà 1° di luglio attraversando il parco naturale Paneveggio Pale di San Martino, per poi procedere alla volta del parco nazionale delle Dolomiti Bellunesi e del bosco da remi del Cansiglio ed infine arrivare alla conclusione il 6 luglio a Venezia nella sede dell’Istituto di Scienze Marine del Consiglio Nazionale delle Ricerche, nell'antico Arsenale, con un evento finale in cui l’Istituto sarà appositamente aperto al pubblico per parlare di ecologia e biodiversità marine, attraverso il racconto partecipato dei cammini e la condivisione delle proprie attività di ricerca.

Paragraph Paragraph

Terramare – Il racconto del cambiamento tra terra, mare e laguna (21 giugno - 28 giugno)

l racconto dell'ecologia: la ricerca italiana in cammino con i cittadini. Giugno-Luglio 2016 arrivo presso la sede Ismar di Venezia

 

Partenza il 21 giugno dal Golfo di Trieste arrivo il 28 giugno nella Laguna di Venezia.

Il cammino unisce questi due siti della Rete LTER-Italia attraversando habitat marini, lagunari e terrestri in un percorso ecologico a impatto zero che si svolgerà a nuoto, in barca a vela, in canoa e in bicicletta.

La prima tappa, a nuoto dal Parco Marino di Miramare alla sede OGS di Santa Croce, avverrà in concomitanza con l’”Ocean Sampling Day”, un evento mondiale di campionamento delle acque marine e oceaniche. Da Trieste il cammino proseguirà in barca a vela, bicicletta e canoa verso Grado, passando dalla foce dell’Isonzo e attraversando una moltitudine di canali, per lo più naturali, che collegano la terraferma alla laguna. Da qui ci si sposterà a Marano e poi a Lignano, per proseguire, attraverso la Litoranea Veneta, verso Caorle, Jesolo, Cavallino e le isole della Laguna Nord. L’arrivo è previsto a Venezia nella sede dell’Istituto di Scienze Marine del Consiglio Nazionale delle Ricerche, nell'antico Arsenale, con un evento finale in cui l’Istituto sarà appositamente aperto al pubblico per parlare di ecologia e biodiversità marine, attraverso il racconto partecipato dei cammini e la condivisione delle proprie attività di ricerca in ambito LTER.

Paragraph Paragraph

Il racconto della biodiversità dell'Appennino (19 luglio - 24 luglio)

l cammino appenninico si svolge sui monti dell’Abruzzo e unisce tre stazioni LTER di alta quota, gestite dal Corpo Forestale dello Stato e dalle Università del Molise e di Roma Tre, dal Monte Velino alla Majella passando per il Gran Sasso.

Percorre, prevalentemente a piedi, il paesaggio caratteristico della montagna interna dell’Appennino Centrale, dai boschi misti, alla faggeta, alle praterie di alta quota fino alla tundra alpina, con elevatissimi valori di biodiversità. Si attraversano aree ad alto valore ambientale e turistico e tre Parchi Naturali, uno Regionale (Sirente-Velino) e gli altri due Nazionali (Gran Sasso e Majella).

Si partirà il 20 luglio 2016 con un evento di apertura ai piedi del Monte Velino e poi si proseguirà fino alla Majella, dove il Cammino si concluderà il 24 luglio, con attività di rilevamento della vegetazione e del microclima ed osservazioni geologiche e faunistiche lungo tutto il percorso, che sarà caratterizzato da costanti attività di interpretazione ambientale con l’assistenza di botanici, ornitologi e geologi.

Azioni sul documento